Calendario

Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 << < > >>
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Avviso

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

rss Sindicazione

06 Nov 2014 - 21:16:01

VISIONE DEL/1 /11 /2014/ LINA LADU.


http://i.imgur.com/jxUgniD.jpg


VISIONE.

CONE OGNI VOLTA CHE IL SIGNORE,VUOLE MOSTRARMI QUAL'COSA,
L'ANGELO MI TRASPORTATO,POSANDOMI IN UNA CASA,SCONOSCIUTA ,
MI SON TROVATA FRA LE MANI UNA SPECIE DI ASPIRAPOLVERE,DOVE LO PASSAVO
ALL'ISTANTE,TUTTO LUCICAVA .
DI QUESTA CASA HO SOLO VISTO,IL PIANO DI SOPRA,DUE STANZE UNA DIRIMPETTO ALL'ALTRA,
ENTRAI NELLA STANZA ALLA MIA DESTRA,DA UNA PORTA FINESTRA SI USCIVA AD UNA VERANDA,
E DA LI' COMINCIAI IL MIO LAVORO,CERANO DEI VASI DI FIORI,IO ACCURATAMENTE LI
SPOSTAVO E' PASSAVO L'ASPIRAPOLVERE DI LUCE,
ENTRAI POI NELLA CAMERA,ANCHE LI' LO STESSO LAVORO,TUTTO HO FATTO RISPLENDERE DI LUCE,
MENTRE PULIVO IL PAVIMENTO,ALZAI GLI OCCHI E HO NOTATO UNA EFIGE,CON LA SACRA FAMIGLIA,
C'ERANO ANCHE ALTRE IMMAGINI ,MA NON HO POTUTO VEDERE,DI QUALI SANTI,AVVICINANDOMI VERSO
L'EFIGE,UNA GRANDE LUCE HA ILLUMINATO TUTTA LA CAMERA E' COME PER INCANTO,
L'EFIGE A PRESO VITA,MARIA E GIUSEPPE AVEVANO CON LORO GESU',NON ERA NEONATO POTEVA
AVERE 7 MESI,ESSI ABBOZZAVANO VERSO DI ME UN SOAVE SORRISO,IO INCANTATA
GUARDAVO TUTTO,ERO COME IPNOTIZZATA,SI AVVICINARONO A ME PORGENDOMI IL BAMBINO.

DOPO UN ATTIMO DI SGOMENTO,PRESI LA PAROLA E HO DETTO LORO:IO SONO LA SERVA
DI QUESTA CASA,IL PADRONE RIENTRA PRESTO,ASPETTATELO ,COSI' LO CONOSCERETE,
MARIA PARLANDOMI DOLCEMENTE MI HA RISPOSTO : EGLI CI CONSCE GIA',QUESTO MI HA UN PO'
CONSOLATO.DOPO UN PO' ECCO SENTO I PASSI DEL PADRONE DI CASA,GLI SONO CORSA
INCONTRO DICENDOLE:MIO SIGNORE NELLA SUA CAMERA,C'E' LA SACRA FAMIGLIA,
EGLI ACCAREZZO DOLCEMENTE IL MIO VISO,PER RASSICURARMI, VENGA, LE HO DETTO,
COSI' LI SALUTA.IO RESTASVO INDIETRO,PERCHE',NON POTEVO,STARE CON LORO,DATO CHE ERO
LA SERVA,MA CON MOLTA DELICATTEZZA EGLI MI DIEDE LA SUA MANO,
ED INSIME ,SIAMO ENTRATI NELLA STANZA. TUTTO ERA UN'INCANTO,GIUSEPPE,SI RIVOLSE
AL PADRONE DI CASA ,DICENDOLE :LASCIAMO A VOI IN CUSTODIA,QUESTO BIMBO,
SAPPIATELO AMARE,EGLI SARA' PICCOLO E' GRANDE,OGNI GINOCCHIO SI PIEGHERA'
HAI SUOI PIEDI.

NON SARETE SOLI,IL NOSRTO SPIRITO IN VOI DIMORERA'.
IO ,SPAVENTATA PER QUESTO COMPITO COSI' GRAVOSO,CERCAVO DI ALLONTANARMI,
SONO ENTRATA IN UN SALOTTO,CERA UN DIVANO,MI SONO SEDUTA E COSI' MI SONO SVEGLIATA.

MIO DIO,IO NON MI SENTO DEGNA DI TUTTO QUESTO AMORE,RAFFORZAMI TI PREGO,AFFINCHE'
NON VENGA MENO,PER TUTTO QUESTO,SONO POVERA E' MISERA,COME POSSO ESSERE
DEGNA DI TUTTO QUESTO ??? DAMMI FORZA E SIA SEMPRE FATTA LA TUA VOLONTA'AMEN.

LINA LADU.


Lina · 676 visite · 0 commenti

Link permanente al messaggio intero

http://linaladu.attivi-blog.com/Primo-blog-b1/VISIONE-DEL-1-11-2014-LINA-LADU-b1-p56.htm

Commenti

Niente Commento per questo post ancora...


Lascia un commento

Statuto dei nuovi commenti: Bozza





Il tuo URL sarÓ visualizzato.


Prego inserisci il codice contenuto nelle immagini


Testo del commento

Opzioni
   (Imposta il cookie per nome, email e url)