Calendario

Agosto 2017
LunMarMerGioVenSabDom
 << < > >>
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

Avviso

Chi c'é online?

Membro: 0
Visitatore: 1

rss Sindicazione

29 Ott 2015 - 17:28:28

IN ATTESA DELLA PARUSIA...LINA LADU GERUSALEMME.



Le parole chiave del Nuovo Testamento che descrivono l'azione satanica contro la Chiesa in tutto il corso della sua storia, ma in modo speciale nei tempi della fine, sono "la persecuzione" e la "seduzione A questi due aspetti dell'attività del dragone rosso corrispondono le due bestie dell'Apocalisse. Il Catechismo della Chiesa cattolica dà un contributo, questi due elementi. In che cosa consiste la seduzione che troverà la massima espressione all'apparizione dell'Anticristo? Sappiamo che il Nuovo Testamento a questo riguardo fa riferimento ai falsi profeti, che presentano la menzogna sotto forma di verità, negando in modo particolare che Gesù è il Cristo, il Figlio di Dio (1 Gv 2,22).la Chiesa cattolica, con una terminologia originale, parla di impostura religiosa che offre agli uomini una soluzione apparente ai loro problemi, al prezzo dell'apostasia dalla verità. La massima impostura religiosa è quella dell'AntiCristo, cioè di uno pseudo - messianismo in cui l'uomo glorifica se stesso al posto di Dio e del suo Messia venuto nella carne (n. 675). Il significato di questo testo è ampiamente approfondito dal romanzo di Benson e questo è certamente un merito non piccolo dell'Autore. Si tratta di un rifiuto radicale non solo di Cristo, ma di Dio stesso. L’uomo si pone al posto di Dio, arbitro della propria vita, del bene e del male, del suo destino. L’uomo, cioè, vuole costruire un mondo senza Dio risolvendo tutti i problemi fondamentali dell'esistenza con le proprie forze. In questo contesto l'Anticristo è colui che incarna lo spirito e il progetto di un mondo che, eliminato Dio, deifica se stesso e pone se stesso ADDITTANDOSI di essere CRISTO come assoluto. C'è da chiedersi quali radici bibliche abbia questa interpretazione della seduzione finale a cui la Chiesa Apostolica sarà sottoposta. Naturalmente, al primo posto stanno i testi di Paolo, che descrive i tempi della fine come quelli in cui il mondo penserà di essere riuscito a darsi pace e sicurezza (1 Tess 5,3), grazie all'uomo iniquo che per questi successi, ottenuti con la forza di Satana, si siederà nel tempio di Dio, additando se stesso come Dio (2Tess 2,4). Sullo sfondo, però, c'è un preciso accostamento fra le prove che Cristo stesso ha dovuto subire e quelle che la Chiesa dovrà necessariamente affrontare nel corso della sua storia, in modo particolare negli ultimi tempi. I Vangeli ci riferiscono che fin dall'inizio il tentatore ha cercato di indirizzare Cristo sulle vie di un falso messianismo, basato sulla capacità di cambiare le pietre in pane, di incantare le folle con la potenza dei miracolo e di dominare il mondo con gli strumenti del potere politico. Questa tentazione che Cristo ha respinto, abbracciando la croce, verrà riproposta alla Chiesa nel corso del suo pellegrinaggio e in modo particolare nei tempi finali. Quanti resisteranno al potere d'incanto di questo messianismo secolarizzato, che già il papa Pio XI aveva giudicato intrinsecamente perverso? Molti saranno certamente sedotti, perdendo la fede e lasciandosi raffreddare nella carità soprannaturale. Non si può negare che "l'impostura religiosa" di cui parla il Catechismo della Chiesa cattolica sia una caratteristica distintiva del nostro tempo. Gli ultimi secoli hanno visto il montare della religione umanitaria e il tentativo dell'uomo di realizzare la salvezza attraverso forme politiche di messianismo secolarizzato. L'illusione di costruire il "paradiso in terra", senza Dio e con le proprie forze, è dura a morire. Tramontati i messianismi di marca politica, la cui la Chiesa ne ha fatto sempre parte,ne sorgono altri, non meno subdoli, che illudono l'uomo di essere in grado di divenire il padrone del mondo e della vita. D'altra parte per la prima volta nélla storia dell'umanità l'ateismo è divenuto un fenomeno di massa e gli uomini pensano di costruire l'avvenire con le proprie risorse, senza curarsi di Dio e della legge morale. Quanti abbandonano la fede e l'impostazione cristiana della vita, nell'illusione di trovare nel mondo la soluzione dei problemi della propria esistenza! Siamo dunque nel clima caratteristico dei tempi della fine? ebbene credo proprio di si'. Infatti quella del nostro tempo, potrebbe essere una manifestazione rilevante della seduzione anticristica, ma come si potrà essere certi che ci troviamo di fronte "alla massima impostura religiosa", quella appunto dell 'Anticristo? In fondo non è poi così importante sapere se l'ora della venuta del Figlio dell'uomo è ormai giunta. Nessuno potrà esserne certo se non nel momento in cui apparirà come una folgore che viene da oriente e brilla fino a occidente. Soltanto quando lo vedremo venire con grande potenza e gloria e gli angeli con una grande tromba raduneranno tutti i suoi eletti dai quattro venti, solo allora avremo la certezza che l'ora è giunta. Prima saranno necessari il discernimento della fede e la forza della testimonianza . Molti nel passato, a incominciare dai primi cristiani, hanno pensato che la loro prova fosse quella finale; ma così non è stato. Nessuno potra mai sapere con certezza se la tribolazione che una generazione è chiamata a vivere è quella finale.In verita' vi dico:(IL SERVO HA UDITO GIA' IL SUONO DELLA TROMBA,
EGLI IL NUOVO ELIA,GUIDERA' MOLTI ALLA VERA FEDE.)

IN FEDE LINA LADU GERUSALEMME.


Lina · 279 visite · 0 commenti

Link permanente al messaggio intero

http://linaladu.attivi-blog.com/Primo-blog-b1/IN-ATTESA-DELLA-PARUSIALINA-LADU-GERUSALEMME-b1-p72.htm

Commenti

Niente Commento per questo post ancora...


Lascia un commento

Statuto dei nuovi commenti: Bozza





Il tuo URL sarà visualizzato.


Prego inserisci il codice contenuto nelle immagini


Testo del commento

Opzioni
   (Imposta il cookie per nome, email e url)